la storia dei "pensieri avanzati"

(questa sono io, foto dell'anno scorso, nel frattempo sono un po' dimagrita, ho 73 anni)

in realtà dovrei raccontare molte cose ed abbastanza intricate ed intrecciate tra loro; allora il mio primo blog l'ho incominciato 10 anni fa nel 2005, ma non mi convinse, era deboluccio, incominciai, realmente, con un blog in lingua francese - approfittando di una buona conoscenza della lingua -  che ho ancora: "Dieu nous est proche" è sempre andato benino ed ha sempre avuto un buon numero di visitatori, come molti riconosceranno è, in realtà, il titolo di un libro dell'allora Cardinale Ratzinger, Papa Benedetto; nel 2007 sempre prendendo spunto del titolo di un libro di Papa Benedetto, allora Cardinale Ratzinger aprii un altro Blog "In cammino verso Gesù Cristo" anche questo è "vivo" con un po' più di alterne vicende perché io tendo a scrivere degli studi biblici, patrologici, teologici, liturgici, ma ogni tanto mi butto nelle curiosità e  vorrei mettere di più, una volta la linea del blog era più legata alla liturgia ora tendo alla ricerca di testi che mi convincono, mi emozionano, mi aiutano; il terzo è un blog dedicato a San Paolo aperto nel 2008, amo molto l'Apostolo, lo sento sempre più come un Padre che mi aiuta e mi indica la strada, una presenza, non ricordo come è cominciato l'amore per Paolo - e di lui per me - è successo molto tempo fa!; nel 2007 aprii anche un blog con il titolo "Diario di Gabriella" (io) questo è andato sempre piuttosto bene, riuscivo a scrivere anche "pezzi" spiritosi, scherzosi, raccontavo spesso del mio gatto, un micio nero, una peste, un angelo, un figlio, nel giugno del 2011 è morto a 17 anni e mezzo, ho continuato a tenere questo blog, sporadicamente, lo stavo lasciando, ma vedo che ho ancora visitatori che vengono a leggere le scemenze che postavo, l'ho ripreso anche se non completamente, ma non riesco più a scherzare come prima;
poi ho aperto un blog in inglese, nel 2011 - approfittando della mia "scarsa" conoscenza della lingua - che ho intitolato "Blessed be God (Eph 1.3)";
in tutti questi anni ho ho cercato testi, studiato, ripreso autori che conoscevo, girato e rigirato il web...ed i miei libri, così ora ho una quantità di cartelline e sotto-cartelline, sotto-cartelline di sotto-cartelline anche con smile e cuoricini per ricordarmi, molti dei quali sono siti che offrono più testi; di qui raccolgo una infinità di studi, scritti, informazioni, messe da parte; bisogna inoltre aggiungere il sito Vaticano dal quale prendere moltissimo; Ho praticamente tutti i libri di Papa Benedetto, ossia tutte le opere, non l'Opera Omnia che è uscita ora, ma libri su libri; mi piace molto anche il Cardinale Ravasi, come scrive, di che cosa scrive, lo seguo da quando era ancora alla Biblioteca Ambrosiana (a Milano) ora sto raccogliendo tutto quello che trovo, sto praticamente raschiando il fondo del barile, qualcosa trovo ancora;
vorrei spiegare il titolo, ossia, vorrei che si potesse attingere alla mia biblioteca virtuale, ai miei appunti, dato che questo non è possibile scelgo io quello che mi piace e che possa piacere, se siete interessati a qualcosa, sempre di studi religiosi, vari, scrivetemi, forse ho qualcosa;
non mi sono presentata: mi chiamo Gabriella, sono nata a Roma, i miei genitori erano di Roma i miei nonni anche, i bisnonni pure, i bis bis credo anche; 
sono nata in piena guerra mondiale (come mi è venuto in mente di nascere in quel periodo!),
breve breve: ho lavorato nello Stato italiano, ho frequentato tutti i corsi di Laurea in Lettere e filosofia,  a prima stesura della tesi ho lasciato perché mi sono resa conto che il personaggio scelto, Sartre, non mi portava da nessuna parte,  o non mi interessava più, avrei dovuto scrivere, per quello che ricordo: è come un cane che si morde la coda, non lo potevo fare e non l'ho fatto, così ho lasciato;
ho la Licenza in Teologia Dogmatica con specializzazioni in biblica, patristica e patrologia, ho cominciato la tesi per il dottorato, evidentemente è a mia storia, alla prima discussione della tesi (tutti gli esami del dottorato fatti) non ero d'accordo con i docenti sulla interpretazione del personaggio scelto, ero convinta della mia interpretazione ed ho mollato tutto, e, sempre di più, penso di aver fatto bene; 
che altro? non lo so, se mi guardo indietro, i momenti più belli della mia vita li ho vissuti con il Signore, giravo per le Chiese del centro di Roma, dove sono nata, ed ero felice, c'era un crocifisso alla Chiesa del Gesù bellissimo, aveva la bocca socchiusa come quando uno muore; 
andavo a studiare nel giardini davanti al Campidoglio, allora si poteva fare, ora ci sono troppi turisti, quando ero piccola andavo a raccogliere l'alloro a Piazza Venezia ci facevamo i fegatelli, era pieno, andavo a gironzolare dentro il Colosseo, era praticamente vuoto, ora non più; Papà cucinava i piatti della cucina romana; Roma allora era sicuramente più povera ma, forse, più autentica e  più bella;

Nessun commento:

Posta un commento

se mi scrivete mi fate piacere